loader image

Tutela della proprietà intellettuale

Tutela della proprietà intellettuale e della proprietà industriale

L’attività di consulenza legale alle aziende spesso si concentra sulla migliore tutela alle loro proprietà intellettuali e proprietà industriali. Il nostro Studio Legale offre il servizio classico di registrazione di marchi o brevetti ma, insieme a questo, l’opera intellettuale o l’invenzione va protetta anche all’interno di contratti specifici che ne regolano l’utilizzo, a partire dalla loro cessione o concessione in licenza. 

Il nostro Studio Legale ha poi sviluppato una competenza nell’ambito di contratti specifici in cui deve essere riposta grande attenzione alle clausole regolanti la proprietà intellettuale e la proprietà industriale.

Si pensi ai contratti di merchandising, di sponsorizzazione, oppure ad accordi attinenti la condivisione fra due o più parti contrattuali di documentazione attinente a brevetti per lo sviluppo congiunto di un software o di una nuova invenzione.

Ma oggi la protezione della proprietà intellettuale e della proprietà industriale passa anche attraverso strumenti e oggetti nuovi, talvolta insospettabili, proprio come ci insegna la case history che vi riportiamo.

Case History

Proprietà intellettuale e parole chiave “rubate”

Una nota pizzeria, su segnalazione di qualche attento cliente, aveva accertato il comportamento fraudolento di un competitor della zona che, sfruttando le funzionalità di Google ADS, aveva acquistato le parole chiavi legate ai segni distintivi della pizzeria concorrente (nello specifico il logo e lo slogan).

In questo modo, ogni volta che un cliente cercava su Google il nome della pizzeria, compariva l’annuncio (ADS) del competitor, ovviamente in posizione privilegiata, trattandosi di promozione a pagamento.

Tutto questo aveva comportato, nel tempo, ad uno sviamento della clientela con ovvie ripercussioni sui profitti della pizzeria, che si rivolgeva al nostro Studio Legale per una soluzione. 

In quel caso, fu sufficiente l’invio di una diffida per porre fine alla condotta in mala fede del competitor, ma in ogni caso la nostra esperienza in materia ci dice che una soluzione stragiudiziale (quindi senza andare in giudizio) è molto frequente in questo ambito (qui, per un approfondimento). 

Hai bisogno di una consulenza?