loader image

MUTUO BANCARIO: quale piano di ammortamento richiedere?

Consulenza d’Impresa

Quando ci si rivolge ad una banca per chiedere l’ottenimento di un prestito, tra i tanti aspetti da valutare, è necessario fare attenzione anche al tipo di piano di ammortamento (ossia, un piano di rientro) che viene proposto. Infatti, nonostante il più conosciuto sia quello c.d. alla “francese”, è bene sapere che esistono diverse tipologie di piani di rientro con implicazioni pratiche anche molto diverse tra loro.

Un mutuo, quindi, può essere “ripagato” attraverso piani di ammortamento:

  • “alla francese”: è il piano di ammortamento più diffuso ed è composto da rate costanti di stesso importo (es. 100 rate da 500€). Tuttavia, le prime rate sono composte quasi esclusivamente da una quota interessi, al contrario delle ultime che sono composte principalmente da quota capitale. In termini pratici questo significa che il capitale viene rimborsato più lentamente e quindi saranno maggiori da versare interessi;
  • “all’italiana”: prevede rate decrescenti dove a fronte di una quota capitale costante a diminuire sono le somme da versare a titolo di interesse. Se da un lato rappresenta un indubbio vantaggio la rapidità con cui viene abbattuto il capitale, andando a determinare un totale di interessi più contenuto rispetto al piano alla francese, dall’altro l’elevato ammontare delle rate iniziali richiede una disponibilità economica di partenza a volte molto importante. A fronte quindi di un piano di rientro gravoso all’inizio, con il passare del tempo il piano tende ad alleggerirsi anche vistosamente;
  • “alla tedesca”: prevede una rata costante con pagamento degli interessi anticipati, pertanto mentre la prima rata sarà interamente composta da interessi, l’ultima rata sarà formata unicamente da capitale; con questo piano si avrà un pagamento più alto degli interessi rispetto al piano “all’italiana”, ma inferiore rispetto al piano “alla francese”;
  • “all’americana”: poco diffuso in Italia, prevede una rata composta da due parti. La prima riguarda il rimborso del costo degli interessi, mentre la seconda va a formare un capitale di accumulo. Dalla sommatoria delle due parti, dunque, si otterrà l’estinzione totale del finanziamento.

In conclusione, a seconda del piano di ammortamento pattuito, le dinamiche del rapporto bancario possono mutare anche considerevolmente, con conseguenze diverse soprattutto nel caso in cui vi sia nel proseguo un’interruzione del regolare pagamento delle rate.

Articoli recenti

Sistema di Vendita Piramidale: Starlife multata da AGCM

Sistema di Vendita Piramidale: Starlife multata da AGCM

Il caso Starlife: sistema di Vendita Piramidale al bando e multa di 850.000 Euro  Ancora una volta, l’AGCM (l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato) ha affrontato un caso di Sistema di Vendita Piramidale (LINK PROVVEDIMENTO), la cui diffusione non sembra...

leggi tutto

Scopri anche

Il nostro magazine di approfondimento che racconta i nuovi scenari del diritto applicato al mondo digitale ed alle nuove tecnologie.

Vorresti una consulenza legale?

Programma la tua Videocall

Vorresti approfondire ?

Contattaci 

Tipologia