loader image

NFT: come creare e vendere senza problemi legali

Diritto Digitale

Gli NFT stanno rivoluzionando il mercato dei prodotti digitali ma alcune implicazioni legali non vanno sottovalutate

Il mercato degli NFT ormai è al centro degli interessi di aziende e consumatori che, in modo diverso, tentano di coglierne opportunità e vantaggi. Come tutte le innovazioni, anche gli NFT portano con sé una serie di interrogativi in merito a normative applicabili e implicazioni legali per definire ciò che si può o non fare, a maggior ragione in un contesto nel quale constatiamo l’assenza di qualsiasi regolamentazione specifica.

Questo non significa, però, che non vi siano regole, perché leggi come quelle sulla proprietà intellettuale e industriale o le più comuni norme civili in tema di contratti trovano già piena applicazione e dovranno essere attentamente analizzate.

Cosa sono gli NFT

 

cosa sono gli nft

Gli NFT (Non Fungible Token) sono identificatori digitali, registrati su blockchain, che fungono da attestato di proprietà e autenticità degli asset (in genere digitali) a cui sono associati. La loro peculiarità sta nella non fungibilità, avendo un’individualità che li rende unici, quindi non possono essere sostituiti gli uni con gli altri, né tantomeno essere ulteriormente divisi.

Si tratta, quindi, di un insieme di informazioni digitali uniche conservate in modo sicuro in una blockchain pubblica, tecnologia che, in ragione delle sue caratteristiche intrinseche di immutabilità, decentralizzazione e, quindi anche di sicurezza, certifica la provenienza delle risorse digitali in essa presenti, attribuendone i relativi diritti. 

Il grande valore degli NFT sta nel cambiamento che, oggi, produce nella rete. Sfruttando appieno i vantaggi della tecnologia blockchain, che è alla base di questa rivoluzione, gli NFT stanno introducendo principi di rarità ed esclusività, in un contesto, quello di internet, finora caratterizzato da logiche totalmente opposte. Ma c’è di più!

La blockchain promette di introdurre questi principi, rendendoli davvero effettivi, con un sistema che che non ha paragoni nel mondo “fisico”. Sappiamo infatti che nella realtà i beni non fungibili, come un’opera d’arte o un oggetto unico da collezione, sono difficili da registrare e tracciare. Per ognuno di essi devono essere registrate più informazioni che ne dimostrino l’unicità. Si pensi ad un’opera d’arte: talvolta si è costretti a compiere ricerche affannose per raccogliere informazioni da diverse fonti, con il rischio di reperire informazioni non affidabili sull’originalità dell’opera o su chi ne sia il reale proprietario.

La blockchain si rivela invece la soluzione a tutta questa incertezza, in termini di autenticità di opere e beni da proteggere nella loro unicità. E lo fa all’interno di un contesto, quello digitale, in cui la “condivisione” e la “riproduzione” illimitata e spesso incontrollata di immagini, video e files hanno rappresentato fino ad ora la normalità.

Se è quindi vero che non possiamo digitalizzare il mondo, tuttavia ci sono molti casi in cui potremmo trarre grandi benefici da un sistema affidabile, trasparente e automatizzato progettato per raggruppare, organizzare e tracciare digitalmente beni non fungibili che sono importanti per il nostro business o patrimonio, sfruttando quindi le immense opportunità della rete.

È qui che entra in gioco la tecnologia NFT!

Creare e vendere senza problemi legali

 

creare e vendere senza problemi legali

Dunque, quali possono essere le problematiche legali in merito a come creare, vendere e comprare NFT? E soprattutto, possiamo farlo evitando di scottarci? È infatti facile lasciarsi guidare dall’attuale frenesia del mercato che pone grandi aspettative su questa tecnologia. Abbiamo allora messo in fila alcune domande che probabilmente ti stai facendo, provando a fornirti suggerimenti e spunti utili per orientarti tra i Non Fungible Token.

Accordo tra produttore e market place

Nel corso della fase iniziale di definizione dell’accordo tra chi produce NFT e gli nft markets, riscontriamo spesso una mancanza di determinatezza del contratto. Se il contratto non è chiaro si generano interpretazioni e queste, se contrastanti, possono generare zone grigie che conducono spesso a scontri anche giudiziari.

Se l’accordo comprende non solo la produzione di NFT ma anche la successiva vendita sul marketplace del produttore o di terzi convenzionati, si dovranno analizzare con cura i relativi termini e condizioni. Dal momento che i tuoi NFT sono venduti in una determinata piattaforma, valgono le regole di quella piattaforma. Hai verificato che siano le più idonee al tuo tipo di business? La voglia di lanciarsi e sperimentare una nuova realtà può essere, in questi casi, cattiva consigliera.

Prezzo

Chi decide a quale prezzo verrà “mintato” (coniato) l’NFT? Tu o il produttore? È previsto un prezzo minimo? Ogni scelta va attentamente ponderata per non perdere il controllo nella vendita delle tue creazioni.

Chi gestisce gli aspetti connessi al marketing e alla promozione degli NFT? Su quale piattaforme social e per quanto tempo o frequenza saranno effettuate attività promozionali? C’è una esclusiva su questa attività? Definire questi aspetti non è affatto banale e può avere un peso determinante nella definizione dell’accordo.

Metaverso

È stata anche inclusa, negli accordi, la vendita o la creazione di NFT nel Metaverso? Non ricomprendere questi punti in un accordo, come detto, lascia spazio a pericolose “aperture” per chi vuole sfruttare il tuo brand o le tue idee.

Diritti di titolarità

Quali saranno i diritti conseguenti all’acquisto dell’NFT? È importante farsi guidare in questa fase per delimitarli correttamente, soprattutto quando ci si avventura in forme particolari di titolarità (ad esempio comproprietà ed usufrutto).

Premi e rewards in relazione alla titolarità

Si vogliono introdurre dei premi o rewards in relazione alla titolarità dell’NFT? Sei tu o il produttore a decidere questi premi? Quali saranno i premi? Il valore degli NFT passa anche e soprattutto da questo beni a corollario. Si può prevedere un meccanismo premiale offrendo token omaggio al raggiungimento di un numero di NFT della collezione, oppure l’accesso privilegiato a gruppi riservati, club, eventi. Le possibilità sono infinite, ma vanno concordate con chi dovrà aiutarvi in questo percorso. 

Royalties

Presta molta attenzione agli accordi sulle royalties che si basano su un rendiconto periodico del venduto da parte del produttore. A volte sono previste esenzioni che danneggiano il creatore dell’opera, in altri casi sono confuse con altri proventi derivanti dall’utilizzo della stessa nei vari circuiti dei mercati secondari. 

Limitazioni

Una volta acquistato l’NFT, sono previsti limitazioni in relazione all’utilizzo dell’asset sottostante, ad esempio in termini di riproduzione? Questo è importante per evitare un utilizzo improprio o non voluto dell’opera da parte dell’autore. Bisogna ricordare, infatti, che il diritto all’integrità dell’opera è esercitabile solo dall’autore e non può essere ceduto a terzi perchè a protezione della sua personalità. È chiaramente importante proteggerlo per preservare la tua reputazione – se sei l’autore – ma anche per agire tempestivamente in caso di violazioni chiedendo il risarcimento dei danni subiti. 

L’asset digitale

Dove si trova l’asset digitale? Il tema è molto delicato perchè l’NFT e la risorsa digitale che rappresenta sono generalmente archiviati separatamente. Si parla, al riguardo, di off-chain, ovvero l’NFT è memorizzato sulla blockchain ed è collegato all’asset digitale tramite un link. Tuttavia, se la risorsa digitale viene eliminata o il server che la ospita viene dismesso, quel link si spezzerà e l’NFT sarà inutile al suo scopo, perchè non conterrà più le informazioni rilevanti per sapere dove si trova quella risorsa. Pensa quali danni potrebbe produrre uno scenario simile, considerato che stiamo parlando di asset unici e, presumibilmente, di grande valore. 

Proprietà intellettuale

Un altro grande tema è quello dei diritti di proprietà intellettuale: la trasparenza, da parte del venditore, su quali sono i diritti dell’acquirente assume un ruolo centrale per evitare fraintendimenti e possibili diatribe. Nel mondo degli NFT si sta affacciando chiunque, anche chi non ha dimestichezza con le restrizioni tipiche del copyright.

Un acquirente NFT potrebbe, infatti, potrebbe presumere di aver acquistato l’arte sottostante e associata all’NFT quando in realtà, solitamente, riceve  soltanto il token e il diritto di utilizzare l’arte protetta da copyright a scopo personale. Quindi, restano in capo all’autore i diritti patrimoniali tipici, come il diritto di copiare, distribuire, modificare, eseguire pubblicamente e mostrare pubblicamente l’arte. Se è questo quello che desideri, allora devi esplicitarlo chiaramente, diversamente devi indicare quale diritto concedere a terzi. Il rischio, altrimenti, è che l’acquirente lamenti una perdita di valore e che agisca in giudizio con tutti gli interrogativi del caso sull’eventuale esito.

Un team di creatori

Se siete un team di esperti nel quale ognuno offre un proprio contributo a livello creativo o nell’implementazione della parte tecnologica, il rischio è di non definire fin da subito i rispettivi ruoli e diritti sulla proprietà intellettuale dell’opera o sullo sfruttamento commerciale della stessa. Solitamente questi aspetti si lasciano in disparte, per salvaguardare rapporti di amicizia che legano i membri del team o per inesperienza sui possibili risvolti. economici dell’operazione.

L’esperienza ci dice però che una volta raggiunti determinati guadagni, quelli che sono “i non detti” si trasformano presto in frizioni e possibili litigi che alla fine potrebbero compromettere l’operatività del business o, addirittura, la sospendono.

Protezione dei dati

Qual è il ruolo del produttore di NFT in tema di protezione dei dati, rispetto all’autore dell’asset o dell’opera? Bisogna chiarire se è co-titolare del trattamento o un responsabile, perché vi sono importanti differenze in termini di responsabilità. Il tema non è di poco conto. Se è un responsabile, ad esempio, in caso di violazione di dati avrà solo un ruolo di collaborazione con il Titolare, ma non sarà tenuto a nessuna notifica della violazione nei confronti delle Autorità competenti.   

Servizi legali sul mondo NFT

 

studio legale baldrati strinati sentenza rimborso accise energia elettrica

Dunque, gli NFT permettono di generare versioni tokenizzate uniche e limitate di opere creative digitali e di mercificare tali risorse, garantendo un concetto di “scarsità”, ad esempio prevedendo un numero massimo di repliche di un bene. Questa tecnologia può darti un maggiore controllo sul valore e sulle condizioni di vendita dei tuoi beni o prodotti digitali creando nuovi canali di distribuzione e di accesso all’arte, alle idee, al brand. Ma questo controllo passa inevitabilmente da una attenzione su certi aspetti legali.

Il nostro studio è da sempre sensibile al mondo dell’innovazione digitale ed offre ai propri clienti servizi legali che aiutano ad orientarli su tematiche complesse, proprio come quella legata al mondo NFT. Per questo, oggi, siamo in grado di offrire servizi verticali in questo senso:

  • Consulenza legale nella definizione dei diritti connessi all’emissione di NFT (es. proprietà, comproprietà, usufrutto, possibili frazionamenti, repliche o limitazioni);
  • Redazione dell’accordo o affiancamento nelle trattative del “minting agreement” con il produttore di NFT;
  • Focus su responsabilità connesse alla protezione dell’asset digitale (misure di sicurezza, localizzazione del server, assicurazione);
  • Redazione di termini e condizioni della NFT community, protezione del brand, definizione di premi, benefit e rewards;
  • Affiancamento al Cliente per comprendere le sue esigenze commerciali valutando quali diritti patrimoniali cedere inerenti al copyright dell’opera;
  • Due diligence su termini e condizioni dei mercati secondari e gestione delle royalties
  • Gestione degli aspetti di compliance privacy e data security
  • Redazione di specifici accordi riguardanti la vendita o la creazione di NFT nel Metaverso

 

Vorresti una consulenza legale?

Programma la tua Videocall

Articoli recenti

Scopri anche

Il nostro magazine di approfondimento che racconta i nuovi scenari del diritto applicato al mondo digitale ed alle nuove tecnologie.

Vorresti approfondire ?

Contattaci 

Tipologia